Che tempo farà dal 16 al 23 dicembre?

Tra la giornata odierna e quella di martedì qui tra est Piemonte e ovest Lombardia il tempo sarà in prevalenza soleggiato nelle ore diurne e avremo cielo in parte stellato in quelle notturne con solo innocua nuvolosità in transito, a motivo dell'espansione di un promontorio anticiclonico verso le nostre regioni, con formazione di nebbia in banchi nottetempo e al primo mattino, in dissolvimento e sollevamento sottoforma di banchi irregolari di nubi basse sino al tardo mattino. Da segnalare, inoltre, un transito nuvoloso più esteso per l'intera giornata di oggi alternato a qualche schiarita soleggiata, in concomitanza di un temporaneo cedimento del campo barico, ma senza fenomeni associati, ad eccezione delle zone alpine confinali interessate da deboli nevicate, collegate ai transiti perturbati che interesseranno il centro-est Europa e i Balcani, lambendo anche l'Appennino ed il versante adriatico.

Nella giornata di mercoledì e in quella di giovedì assisteremo ad un aumento della copertura nuvolosa associato ad un passaggio frontale, in concomitanza di un temporaneo cedimento del campo barico, con molte nubi o cielo coperto a ridosso dei rilievi, con deboli nevicate oltre 800/1100 metri, localmente e temporaneamente a quote inferiori nelle valli ossolane e del Verbano/Canton Ticino. In pianura si avranno pioviggini o deboli piogge a tratti in concomitanza degli addensamenti, alternate a parziali schiarite soleggiate diurne o aperture stellate serali, laddove la nuvolosità sarà meno compatta.

Tra venerdì e domenica prossima il tempo sarà in prevalenza soleggiato nelle ore diurne e avremo cielo in parte stellato in quelle notturne con solo innocua nuvolosità in transito a tratti estesa, a motivo dell'espansione di un promontorio anticiclonico verso le nostre regioni, con formazione di nebbia in banchi nottetempo e al primo mattino, in dissolvimento e sollevamento sottoforma di banchi irregolari di nubi basse sino al tardo mattino. Da segnalare, inoltre, transiti nuvolosi più estesi nella giornata di domenica, in concomitanza di un temporaneo cedimento del campo barico, ma senza fenomeni associati, ad eccezione delle zone alpine confinali interessate da deboli nevicate, collegate ai transiti perturbati che interesseranno il centro-est Europa e i Balcani, lambendo anche il versante adriatico.

Le temperature si aggireranno nei valori massimi in pianura fra 5 e 8 gradi oggi e domani, fra 7 e 10 martedì, fra 6 e 9 mercoledì e giovedì e fra 7 e 10 tra venerdì e domenica prossima; valori localmente inferiori sulla bassa pianura per inversione termica. Le minime saranno comprese fra - 1 e 2 da oggi a martedì, fra 1 e 4 mercoledì e giovedì e fra - 2 e 1 tra venerdì e domenica. Brinate al primo mattino al seguito delle nottate con minore nuvolosità. Si tratta di temperature tipiche della seconda decade di dicembre in condizioni di tempo simili a quelle che ho descritto.

La ventilazione sarà a regime di brezza tra oggi e martedì, ovvero in prevalenza settentrionale nelle ore fra tarda sera e primo mattino e meridionale nelle ore fra tardo mattino e prima serata; tra mercoledì e giovedì sarà in prevalenza orientale e tornerà a regime di brezza tra venerdì e domenica.

A cura di