Curiosità sul mese di gennaio

Quali sono le "regole del gioco" del prossimo mese di gennaio? Dal 1984 ad oggi la temperatura minima media é stata di circa due gradi sotto lo zero e la massima media di circa sei gradi positivi. Questo significa che con il sole si arriva tranquillamente a dieci, anche quindici o più in condizioni di föhn, mentre con nebbie, nuvole basse o neve si può anche stare al di sotto dello zero. La minima più bassa risale al 9 gennaio 1985 con -14.5 gradi, mentre la massima più alta è stata registrata il 19 gennaio 2007 con 23.9 gradi sotto effetto favonico. Non a caso i nostri nonni dicevano "par Sant'Agnes ga cur la luserta in su la sces" proprio perché in condizioni di föhn le lucertole si fanno vedere tranquillamente nelle ore centrali del giorno anche in gennaio.

Gennaio é inoltre il mese più asciutto di tutto l'anno, con soli 59 litri medi per metro quadrato tra pioggia e neve sciolta, suddivisi in soltanto cinque/sei giorni con precipitazioni significative. Ne consegue che é normale avere anche venticinque o più giorni con sole o comunque senza pioggia. In ben cinque occasioni su trentaquattro anni il mese di gennaio si é chiuso a zero millimetri, a riprova di quanto sia asciutto qui in zona. Nel 2019 la prima decade rispetterà questa regola generale: prevarrà infatti il soleggiamento e non vi saranno precipitazioni, poi transiteranno di tanto in tanto alcuni sistemi perturbati a partire dalla seconda decade, e di volta in volta vedremo quale sarà il limite delle nevicate ad essi associato.

Da ultimo, ma non per questo meno importante, gennaio é il mese in cui il bilancio della luce é in sensibile aumento con albe e tramonti che a Magenta slitteranno dalle 8.03/16.52 di capodanno alle 7.46/17.29 di fine mese, con oltre 50 minuti netti in più di luce ed elevazione del Sole al mezzogiorno locale che salirà sull'orizzonte dai 21.5° dell'inizio ai 27.5° della fine del mese.