Le regole del gioco di Febbraio

A cura di
Marcello Mazzoleni

Ci vuole un minutino per leggere questo post, tuttavia garantisco che sarà ben speso perché ci aiuterà a conoscere meglio le caratteristiche del prossimo mese. Vediamo allora insieme quali sono le "regole del gioco" di febbraio!

Qui a Magenta, negli ultimi trentacinque anni ha visto una media minima attorno allo zero e una massima attorno ai dieci gradi, con deviazione standard (ovvero scarto normale dalle medie, a seconda delle diverse condizioni del tempo) di circa sei gradi. Nelle giornate soleggiate é dunque normale arrivare anche sui 13-14 gradi a inizio mese e sui 16-17 a fine mese, con punte anche sui venti o più gradi in situazioni favoniche. Con pioggia o nubi basse, invece, si sta anche sotto i cinque gradi e con nebbie persistenti o neve ci si aggira ancora intorno o poco sotto allo zero.

La massima più alta risale al 15 febbraio 1990 con 27.2 gradi ovviamente in condizioni di föhn, mentre la più bassa é molto più recente e spetta al 4 febbraio 2012 con -3.7 gradi. Lo stesso giorno si é registrata anche la minima più bassa con ben -13.6°C a Magenta.

Ricordo, a margine, che la fase fredda di inizio febbraio 2012, alla quale appartengono questi due valori, benché poco pubblicizzata é stata una delle quattro più fredde in assoluto per l'Italia degli ultimi cento anni, in molte zone superando persino record di freddo del 1929, del 1956 e del 1985.

Febbraio, inoltre, é il secondo mese meno piovoso dell'anno qui a Magenta, con soli 6 giorni di precipitazioni significative e 69 mm medi. In cinque anni si é addirittura chiuso senza precipitazioni. Febbraio è anche il mese in cui statisticamente si registra il maggior numero di giorni con precipitazioni nevose con almeno un centimetro di accumulo, pari a tre giorni. In pratica, essendo sei i giorni medi con precipitazioni, le statistiche ci dicono che quando a febbraio vi sono precipitazioni quelle piovose e quelle nevose sono a parimerito.

Sin qui le statistiche, perché poi ogni anno ovviamente fa storia a sè e a questo proposito vedremo in questo 2020 cosa ci riserverà, seguendo come di consueto l'evoluzione del tempo insieme con Meteosincero, e tenendo sempre ben presente i dati che ho appena riportato, fondamentali per conoscere meglio le caratteristiche del nuovo mese ormai alle porte.